PERCHE’ SI’: Hive

download (2)

Hive è stato il protagonista indiscusso delle nostre vacanze; come da foto il nostro repertorio ludico era limitato al solo bagaglio a mano e ho puntato su dei titoli brevi e appetitosi, con alta rigiocabilità. Ed è stata una scelta azzeccatissima

air

Insegnato alla mia fidanzata proprio in attesa del volo di partenza, ci ha accompagnato nei ritagli ludici tanto in piscina quanto negli aeroporti: il gioco è stato davvero un successone, piaciuto tantissimo tanto a me quanto a lei; vediamo quindi Perché sì.

Hive è un astratto per due giocatori, in cui si gioca solo con delle pedine raffiguranti degli insetti. Nessun bisogno di plance o scacchiere, ci si gioca appoggiati a un tavolo, divanetto o sedia… Ah, fra l’altro essendo composto solo da pedine di plastica è il perfetto swimmingpoolgame. Vi permette “finalmente” di tagliare la componente board, tanto che presto documenterò di averlo giocato dentro una piscina 🙂 .

20150901_154418

Il gioco in breve: ogni giocatore ha a disposizione lo stesso numero di insetti; ciascun insetto ha differenti caratteristiche di movimento, proprio come accade negli scacchi. Scopo del gioco è circondare l’ape regina dell’avversario su tutti i lati, con insetti anche di entrambi i colori.

Il gioco inizia con due insetti, uno bianco e uno nero, a contatto; da lì si sviluppa l’alveare (hive). Ogni giocatore nel suo turno può piazzare un insetto rimasto in mano oppure muovere uno degli insetti sulla tavola, secondo le sue proprie regole di movimento e solo se la propria ape regina è stata già piazzata. E’ proprio l’ape regina in fondo il pezzo che comanda l’intero gruppo di insetti, ed è per questo che va protetta.

Uniche altre regole da sapere, per le quali comunque rimando al regolamento, sono 3: la regina da regolamento va giocata entro il 4° turno (insomma ci si deve buttare), l’alveare deve essere sempre unico e non spezzarsi mai, e i pezzi hanno delle regole per il legittimo piazzamento legittimo movimento. 

Il gioco è semplicissimo, ma ha una profondità tattica e strategica davvero abbondante. Assaggiamone il sapore.

Nel primo paio di partite, dopo aver familiarizzato coi pattern di movimento degli insetti (classiche partite iniziali alla “vediamo che succede”), si è pronti per leggere la loro funzione di gioco preventiva. Porto un esempio banale: la formica può muovere di quanti passi vuole lungo tutto l’alveare. All’inizio la si gioca quasi solo per “arrivare lontano”, poi si impara che averne una disponibile in anticipo serve ad avere un insetto pronto a bloccare il movimento di potenziali minacce. 

Come mai?… Scopritelo da soli! 🙂

download (1)

Una delle (molte) cose belle di Hive è che ogni pezzo ha il suo ruolo e la sua funzione specifica in termini di strategie di gioco, proprio come accade nei più complessi skirmish wargame o nei card game più agguerriti. Scoprire il valore di ognuno dei pezzi è un piacere, così come scoprire le aperture (ossia gli schieramenti iniziali) e i vari pattern offensivi e difensivi. Hive è un gioco che vi porterete avanti per anni, fra periodi in cui verrà giocato spesso e in periodi in cui verrà vissuto da fillerino e spezza fatiche. Non sentirete veramente di aver esaurito il gioco, di averlo percorso tutto.

download

Flavor: come penso e cosa provo nel giocare ad Hive? E’ un esempio eccellente di astratto deterministico – quindi stiamo sul genere degli scacchi – ma connotato di maggior imprevedibilità, poiché i pezzi non iniziano tutti in campo e nella fase iniziale di gioco (early game) è molto difficile poter prevedere cosa verrà giocato. Man mano che i pezzi sono tutti sul tavolo è più possibile avere un controllo globale della situazione, ma attenti perché capita di vincere anche prima di aver giocato tutti i propri insetti! 

Le componenti tattiche e strategiche sono davvero ben amalgamate: di tattica c’è la scelta del pezzo da piazzare e i suoi prossimi spostamenti, o le sue posizioni come deterrente, inoltre tutte le manovre per bloccare gli insetti nemici rientrano nella sfera delle proiezioni di gioco a breve termine (tattica). Altamente strategica (proiezioni a lungo termine) invece diventa la fase delle aperture, in cui arriverete gradualmente a capire degli schieramenti ottimali per voi con cui garantirvi più avanti nella partita delle valide possibilità di manovra.

Finché il grosso dei pezzi non è in campo è dura fare previsioni, e questo metterà alla prova il vostro eventuale bisogno di controllo chiedendovi di puntare su intuito e precauzione; tuttavia questo è esattamente l’opposto che giocare in difensiva! Spesso andare all’attacco presto è un’ottima strategia che fornisce preziose risorse per il futuro, solo che non bisogna abbassare la guardia e buttarsi in avanti senza avere delle contromisure ben rodate! 

Se dovessi sintetizzare Hive avrei in testa una nube concettuale di Imprevedibilità, scaltrezza, flessibilità, rischio e controllo.  

images

Hive richiede abilità, assolutamente. Eppure non potendo fare previsioni a inizio partita il gioco richiede anche capacità di esporsi, di rischiare laddove in certi momenti è impossibile avere tutte le certezze fra le mani. Per questo (ed è un grosso pregio) NON E’ un gioco che permette di trincerarsi dietro la comoda sicurezza dell’essere più esperto.

Con Hive si scommette e a volte si suda. Devo muovere un insetto: mi avvicino con la Formica per bloccarne uno dei suoi? O è meglio coprire quella posizione da cui potrebbe minacciarmi se giocasse proprio una Cavalletta?

O ancora, spesso il dilemma è; andare all’assalto cercando di stringere la regina avversaria oppure muovere la mia regina prima che l’avere 3 insetti addosso ne renda difficile la difesa?

Il gioco è pieno, innervato di queste scelte in bilico. E questa costante vertigine, in un gioco breve e ad alea zero rende Hive un GIOCONE.

Farete partite da 20 minuti, dense e profonde come quelle fatte in molti giochi di durata e ambizione maggiore: con subito la voglia (e il tempo!) di farne ancora.  

Link alla videorecensione di TeOoh – Recensioni Minute

Hive è anche giocabile GRATUITAMENTE online su Boardgame arena

Hive, di John Yianni, 2 giocatori, 20 minuti circa; disponibili al momento 3 espansioni insetto (Zanzara, Coccinella, Onisco) che aprono a nuovi schemi e combinazioni davvero stimolanti.

Prezzo 23 euro per l’edizione standard, e con altri 15 euro vi portate a casa le 3 espansioni, per una rigiocabilità che rasenta l’infinito.

Buona scimmia a tutti 🙂

… ah se tutto questo non vi fosse bastato, vi segnalo il FANTASTICO manuale di scacchistica di Hive, scritto dal campione del mondo online Randy Ingersoll. Si trova su Amazon a meno di 19 euro, ed è veramente un tesoro per gli amanti degli astratti. Randy Ingersoll saprà aprirvi dei mondi di Hive che neppure sospettavate!

IN TERMINI TECNICI

disegno-di-vocabolario-colorato-300x300

Gioco astratto, altamente competitivo come per la sua categoria, con meccaniche di movimento su griglia (in questo caso la griglia sono i pezzi stessi) E’ stato considerato come “gli scacchi moderni”, e per quanto il gioco abbia uno sviluppo abbastanza differente, il paragone regge: in primis perché vi è solo una meccanica, il movimento dei pezzi secondo certe regole: poi, l’obiettivo di difendere il pezzo più importante e vulnerabile è senz’altro una filiazione dello scacco al re, e la capacità richiesta per giocare efficacemente è quella di figurarsi mentalmente i movimenti sul tavolo, proprio come nel grande classico dei giochi astratti occidentali.

Ale Friend

Annunci

5 pensieri su “PERCHE’ SI’: Hive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...