Il mestiere del game design: mercato, editori, pubblico

Come imparare a conoscere il mercato, gli editori, il pubblico?

ANDREA ANGIOLINO: Acquistando giochi e giocando. Ma anche partecipando alle attività di associazioni e negozi, alle manifestazioni aperte al pubblico, alle fiere professionali. Isolarsi a giocare in casa con pochi amici non basta, purtroppo.

ANDREA CHIARVESIO: Per conoscere il pubblico, non vedo modo migliore di giocare, magari in compagnia di tante persone diverse, frequentare negozi e associazioni, insomma non giocare sempre e solo con i propri 3/4 amici d’infanzia è fondamentale. Altrimenti potreste cadere nella trappola di pensare che quello che va bene, piace ed è giusto per voi e i vostri amici più stretti sia perfetto per tutti (e, fidatevi, non è così). Gli editori si possono incontrare alle fiere e ai raduni, e comunque già solo giocando ai loro giochi e studiando i loro cataloghi si può capire molto. Conoscere il mercato è più complesso. Certamente attraverso siti dedicati, portali, testate di informazione ci si può fare un’idea delle tendenze di mercato e di come funziona. Molto potete apprenderlo dall’editore o dai colleghi. E, alla fine, se si potesse davvero conoscere o prevedere il mercato, faremmo tutti giochi di grande successo…

DANIELE TASCINI: Qui non c’è una ricetta. Come in tutti gli ambiti devi muoverti all’interno di questo mondo e conoscere più persone possibile e informarti.

Certo conoscere a tavolino quali sono i giochi e gli autori di successo, le case editrici che hanno pubblicato questi giochi, i premi che hanno vinto e i personaggi che in qualità di editor contribuiscono a scegliere e aiutare nello sviluppo dei giochi di successo aiuta a muoversi all’ inizio.

Una cosa da tenere presente sempre è che il mercato italiano è minuscolo e poco significativo e gli editori italiani che localizzano un prodotto ovvero ne importano la versione italiana per la vendita nostrana, NON hanno fatto il gioco. Questo molti non addetti ai lavori non lo sanno e quindi hanno spesso una stima dell’editore che non è fondata 🙂

SIMONE LUCIANI: Come detto prima giocate. Frequentate associazioni di giocatori, giocate con gli amici, fiere, alle convention e ai grandi appuntamenti; poi avrete la possibilità di mostrare i vostri giochi agli editori e cominciare ad avere una conoscenza anche di loro.

ERIK BURIGO: Frequentate i luoghi dove si svolge il business. Alle molteplici fiere italiane e internazionali ci sono tutti e 3 gli elementi. Frequentate siti dedicati (La Tana dei Goblin, BoardGameGeek), ma con la consapevolezza che gli utenti di quei siti sono solo una fetta del pubblico totale. Chiedete continuamente informazioni al vostro editore: lui ha dati di mercato che per voi sono molto meno accessibili.

GABRIELE MARI: Come in tutte le cose: buttandocisi in mezzo. Giocare giocare giocare, andare nei negozi, andare alle fiere, parlare con la gente, tenersi informati su internet e poi ancora giocare giocare giocare.

STEFANO CASTELLI: Innanzitutto giocando molto, seguendo le “hit” del momento, i trend di mercato e vivendo molto su Internet. Visitando le giuste risorse online – come Boardgamegeek – ci si fa un’idea di dove sta andando il mercato e magari si può provare a capire dove “piazzare” i propri design, cosa viene richiesto al momento e, soprattutto, cosa manca. Anche un po’ di dialogo con addetti del settore – cosa che spesso manca – aiuta tanto a sondare le necessità del pubblico e sviluppare di conseguenza. Che poi, il dubbio è sempre quello: se “ora”, ad esempio, tirano molto i giochi di zombie è giusto proporne un altro per seguire la scia oppure è meglio proporre qualcosa di diverso per differenziarsi?

WALTER OBERT: Girando fiere, i siti specializzati e Boardgamegeek. Ma non è così fondamentale come sembra, soprattutto se poi non si hanno prototipi all’altezza di essere pubblicati.

Annunci

Un pensiero su “Il mestiere del game design: mercato, editori, pubblico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...