IN STRUTTURA PROFONDA: Neuroshima Hex

Come promesso nella recensione di Neuroshima Hex voglio dedicare un approfondimento a questo skirmish di piazzamento tessere – che vanta una grande varietà e coerenza tematica nelle fazioni.

Naturalmente, come tutti i giochi del genere, esistono i matchup più semplici o più delicati, e trattandosi di una pesca tessere a volte una brutta situazione può affossarci e darci seccature. Il gioco però ha una grande gamma di possibilità per agire, e ragionare al meglio sfruttando la tattica permette di giocarsela al meglio possibile.

Continua a leggere

Annunci

In Struttura Profonda: 7 Wonders Duel

Nelle ultime settimane ho notato con grandissimo piacere che le analisi strategiche o nelle meccaniche che integro alle mie recensioni sono state apprezzate da chi segue settimanalmente questo blog. In effetti sono un po’ un tratto caratterizzante, con cui andare a guardare a un gioco con maggior profondità di quanto io stesso non veda nelle recensioni più diffuse.

Ecco perché voglio coltivare anche questo filone analitico – e per sgranchirmi un po’ dita e neuroni ho pensato che fosse utile ricominciare da un titolo compatto, molto famoso e sufficientemente rodato da me per poterlo inquadrare a modo. Ecco dunque che ho trovato in 7 Wonders Duel il candidato ideale. Continua a leggere

Lo Stile Splotter

splotter_homepage

Cosa sono questi Splotter di cui si sente parlare così insistentemente? E, nel bene e nel male, a chi si rivolgono?

In questo articolo voglio delineare un poco lo Stile Splotter, ossia alcune caratteristiche di questa casa editrice olandese (Splotter Spellen, i cui due titolari sono autori ed editori di sé stessi) molto famosa fra i più appassionati giocatori di gestionali.

Io come molti altri giocatori ne siamo venuti a contatto a seguito di recensioni e opinioni da parte di giocatori esperti, nel momento in cui ci siamo sentiti pronti per sfide di livello superiore. Vediamo subito a chi si rivolgono i giochi Splotter e dunque chi può essere seriamente interessato all’acquisto. Continua a leggere

In Struttura Profonda: Ticket to Ride

Senza ombra di dubbio, tre sono i grandi classici dell’esordio nel gioco da tavolo moderno. Catan, Carcassonne Ticket to ride. 

Nella mia esperienza Catan non sbaglia un colpo con chi non ha mai giocato da tavolo, ma copre solo 3 o 4 giocatori e richiede già una espansione per arrivare a 5/6. In più, i gamer amanti della pianificazione e del controllo mal soffrono i dadi presenti. Carcassonne dal canto suo vanta una sorprendente profondità e competizione potenziale in un gioco breve e semplice, ma spesso sottovalutato come uno spensierato piazzamento tessere. 

Ne consegue che Ticket to ride viene citato come primo classico per entrare nel mondo dei boardgame. E ancora qui si propongono spesso tre quesiti che mi hanno spinto a scrivere questo approfondimento.

– Davvero Ticket to Ride è così banale? L’ho provato e mi sembra un semplice raccogli carte per i trenini.

– Gira bene in due? Sento che si deve essere almeno in 4.

– Le espansioni non aggiungono nulla? Sono semplice collezionismo?

Bene la risposta a tutte e tre è un sonoro FALSO. E ora ci andremo a vedere insieme la STRUTTURA PROFONDA di Ticket to Ride. Continua a leggere

IN STRUTTURA PROFONDA: Venerdì

images (1)

Riprendo anche questa rubrica a seguito delle mie ultime esperienze con Venerdì di Friedemann Friese. Questo è uno spazio che decido di dedicare a quei titoli che hanno più da dire di quanto si riesca di solito a fare – purtroppo.

Così, dando per scontata la conoscenza del gioco e anche un pizzico di partite provate, iniziamo una analisi approfondita di un titolo che, piccolo com’è e prezzato nemmeno 15 euro è veramente fighissimo. Continua a leggere

IN STRUTTURA PROFONDA: Carcassonne

Carcassonne_Set_Base_Scatola

Carcassonne è un gioco che ha due nature, e non è detto che il giocatore occasionale nel provarlo se ne accorga. Lo spensierato entry level di piazzamento tessere e worker placement, giocabile in solo mezz’ora/quaranta minuti, è anche un signor gioco da gamer: questa intrinseca potenzialità di diventare una sfida agguerrita lo rende, oltre che un ottimo gioco di ingresso, anche un fantastico titolo con cui fare vero mentoring strategico e ludico al nostro partner di gioco (parlando nello specifico del gioco a 2).

Vediamo come e perché sviscerandone più da dentro la struttura… Continua a leggere

IN STRUTTURA PROFONDA: Coloni di Catan

Dedico questa seconda puntata alla vecchia gloria degli entry gate (quei giochi da tavolo semplici e coinvolgenti che fanno da buona porta di ingresso al variegato mondo dei boardgame): I Coloni di Catan.

Nuovamente, la rubrica In struttura profonda vuole fornire un inquadramento strategico ai neofiti del titolo in questione, dando però per acquisito il regolamento. Il lettore ideale dunque ha imparato le regole del gioco e sta per svolgere la sua prima partita, o è ancora alle prime armi.

Metteremo dunque in evidenza alcuni elementi importanti di questo titolo, pur mai complesso.

Kleine huisjes

1 – SCEGLI BENE DOVE INIZIARE Continua a leggere

IN STRUTTURA PROFONDA: Patchwork

In questa rubrica voglio dedicarmi a una analisi strutturale di alcuni giochi. Naturalmente, parlo da un punto di vista del giocatore, non del game designer; cerco altresì di gettare una certa luce sull’ossatura di una partita e di alcuni enigmi che essa può porre.

Difficilmente potrei parlare di strategie dominanti. Penso più a un inquadramento critico, a quei particolari che l’occhio del giocatore, specie se ai primi approcci con quel gioco, dovrà abituarsi a cogliere.

In Struttura Profonda è dunque una rubrica per i neofiti del gioco trattato. Ma in essa, per non appesantire, NON spiegherò il regolamento, che dò comunque per letto e padroneggiato.

Quel che consiglio dunque è di giocare la prima partita al gioco in questione e poi tornare a leggere l’articolo, o segnarsi i punti su un foglio da tenere come piccola guida.

*        *          *         *          *

Parliamo dunque di Patchwork: prime contestualizzazioni. Continua a leggere